Menu Chiudi

Autocertificazione per la visita dei luoghi di culto e la partecipazione alle celebrazioni

A norma del DPCM del 3 novembre 2020 non sono vietate le celebrazioni a condizione che “l’accesso ai luoghi di culto avvenga con misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e
delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro”. Sono permesse quindi le celebrazioni seguendo il Protocollo concordato tra la Conferenza Episcopale
Italiana e il Governo del 7 maggio 2020 integrato con le successive indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico della scorsa estate.

I fedeli possono partecipare alle celebrazioni nei limiti di capienza dell’aula liturgica e seguendo i Protocolli. È vivamente raccomandato che si rechino solo nella chiesa nelle vicinanze della propria abitazione o almeno nel proprio
Comune.