Via Chiesa San Silvestro 53 46010 Curtatone (MN)
+39 346 9614141
segreteria@parrocchiecurtatone.it

Festa della Luce

Festa della luce 2019

“Amati”

Amore forse è il nome di qualcosa che ha migliaia di nomi. Lo chiamano presenza, passione, affinità, follia, fuoco, insonnia, malinconia, felicità. Per qualcuno è una rosa, per altri un usignolo, per altri un numero, il due. Forse hanno solo inventato un nome così, per andare più veloci, un nome per esprimere tutti i nomi, un nome per esprimere qualcosa che è dappertutto, nello sguardo, nel cuore, nella pelle, nel tramonto e nelle attese, nel visibile e nell’invisibile.
Forse l’amore è un esperimento, fatto da un’entità superiore. Chiamatelo Dio o come preferite… per me ci sta ancora lavorando, non lo ha finito.
L’amore è come un’onda che muta continuamente la sua forma e dona luce al cielo, mentre noi – naviganti esperti o inesperti – cerchiamo di afferrarne la scia.

Io vi do un nuovo comandamento: che vi amiate gli uni gli altri.
Come io vi ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri.
Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli!
Ámati! Questo è il comandamento.

“Essere Figli”

Genitori e figli, il rapporto più complesso individuabile in natura. Quanti si sono domandati e tutt’ora si domandano quali siano i motivi che rendono difficile un dialogo profondo e sincero tra le due specie? Durante la serata non ci daremo risposte, ma ci faremo tante domande, perché è questo che fanno i figli, chiedono, chiedono e chiedono… Perchè è vero, ognuno di noi è unico e irripetibile, ma in fondo siamo tutti figli.

Festa della luce 2017

“Di padre in figlio”

Caro Figlio,
Questa sera voglio raccontarti una storia. Potremmo cominciare con c’era una volta, ma non sarebbe giusto. Quella che ti racconterò è una storia che sì, c’era una volta, ma c’è ancora, tutti i giorni, e ci sarà per sempre. È la storia di un uomo, ma probabilmente prima che uomo padre. Si perché Giuseppe, questo è il suo nome, trovò il suo compimento proprio divenendo Padre! Dio gli dice “Non temere…”, e lui non teme, tutti i drammi sono finiti.
Dio gli dice “Alzati…”, e lui si alza, eccolo già per strada.
Dio gli dice “Ritorna…”, ed è già di ritorno.