Menu Chiudi

UNO SCOGLIO PUO’ ARGINARE IL MARE…

Matteo 7,21.24-27 .

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia.
Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».


Non chi dice ma chi fa. Non chi parla ma chi agisce. Non chi analizza ma chi ci prova. Il regno dei cieli è quindi di chi ci prova. C’è un primato dell’esperienza rispetto alla teoria. Un primato del fare rispetto alla parola. Ma questo lo dovevamo capire da subito, cioè da quando “la Parola si è fatta carne”.
Eppure, specialmente nel nostro tempo, siamo tentati di sostituire il fare qualcosa con le lunghe analisi dei pro e dei contro. Non riusciamo a capire che la vita è una scienza pratica, la si comprende solo vivendo.
Se pensiamo che per vivere il Vangelo bisogna prima trovare le condizioni favorevoli, in realtà non lo vivremo mai, perché non esisteranno mai le situazioni ideali per fare ciò che conta. È così per l’amore, per la vocazione, per le grandi scelte. Si impara a fare ciò che si riconosce come vero provandoci.
E chi ci prova e ci riprova ha più “chance”, perché ha più consapevolezza di se stesso e di ciò di cui ha bisogno per restare in piedi. “Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica sarà paragonato a un uomo avveduto che ha costruito la sua casa sopra la roccia…”.
Oggi il vangelo è tutto in questo consiglio: provaci!

La tua parola, Signore, sia il faro che orienta le mie scelte, perché la casa della mia vita sia costruita sulla roccia sicura.

Buona giornata!
le sorelle clarisse