Menu Chiudi

DIO E’ PER NOI O CONTRO DI NOI?

Marco 3,22-30 .

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni».
Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito.
Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa.
In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna».
Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».


Che tipo di forza agisce in Gesù? Da dove gli viene il potere di scacciare il male dalle persone? Le sue intenzioni sono buone o sono malvagie? Ci sono dei “mali” che si annidano dentro di noi, sono dei mali forti, che prendono possesso della nostra casa e se ne vanno con fatica. Solo con la forza che ci dona il Signore della Vita possiamo liberarcene, solo il Creatore può darci vita lì dove noi ci sentiamo morti, dove ci sentiamo non amabili, sporchi, inetti e disprezzabili.
Ma che succede se il sospetto insinua dentro di me che anche il mio Amante-Salvatore in realtà non sta dalla mia parte ma ha secondi fini? Che voglia imbrogliarmi, che faccia sotto sotto il gioco del mio nemico?
Questa è precisamente l’opera del tentatore fin dalle origini: ricordate Adamo ed Eva? Instillare nel cuore il sospetto che Dio non sia per noi, ma contro di noi.
Se questo accade allora è veramente finita! Non c’è più nessuno che ci può aiutare. Siamo soli, siamo perdutamente dis-umani. A quel punto il male non può che dilagare incontrastato ovunque (e questo è precisamente il piano di Beelzebùl).
Ecco perché questo peccato non può essere perdonato, perché è il peccato “radicale” quello che mette in discussione tutta la missione di Gesù, mette in discussione la nostra capacità di riconoscere e di fidarci dell’Amore e nello stesso tempo tutta la bontà della Creazione.

Signore, salvami!

Buon inizio di settimana!