Menu Chiudi

Santo Rosario per il mese di maggio

Cari fratelli e sorelle,
è ormai vicino il mese di maggio, nel quale il popolo di Dio esprime con particolare intensità il suo amore e la sua devozione alla Vergine Maria.
È tradizione, in questo mese, pregare il Rosario a casa, in famiglia. Una dimensione, quella domestica, che le restrizioni della pandemia ci hanno “costretto” a valorizzare, anche dal punto di vista spirituale.
Cari fratelli e sorelle, contemplare insieme il volto di Cristo con il cuore di Maria, nostra Madre, ci renderà ancora più uniti come famiglia spirituale e ci aiuterà a superare questa prova. Io pregherò per voi, specialmente per i più sofferenti, e voi, per favore, pregate per me. Vi ringrazio e di cuore vi benedico.

Papa Francesco

PROPOSTA DI PREGHIERA

Nel nostro cammino diocesano di questo anno pastorale 2019/2020 partiamo dalla coppia, con la sua vita e le sue relazioni, le sue dinamiche e la sua spiritualità. Infatti, l’annuncio della Parola di Dio è incarnato nelle coppie, immagine di come Cristo ha amato la Chiesa, di come l’amore è fecondo

Nei misteri del rosario ripercorriamo la vita, passione e risurrezione di Gesù, Verbo di Dio, assieme a Maria, che per prima con il suo sì ha accolto la Parola del Signore e lasciato che divenisse carne in mezzo a noi.  

Maria Santissima e San Giuseppe ci aiuteranno a iniziare e a concludere questo mese.

È bello e importante, nella recita del rosario, ricordare in modo particolare coloro che stanno vivendo la malattia, coloro che li stanno curando con tanta professionalità, coloro che sono morti a causa del contagio, coloro che sono stati colpiti dal lutto e tutti coloro che stanno vivendo in solitudine questo periodo di isolamento.

Ricordiamo anche la Chiesa, le nostre comunità ecclesiali, perché escano rinnovate e capaci di vivere pienamente la comunione e la missione nel nuovo contesto sociale che si sta prefigurando.