Menu Chiudi

NON POTETE PORTARNE IL PESO

Giovanni 16,12-15 .

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso.
Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.
Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».


E’ lo Spirito che guida a tutta la verità, quella di cui i discepoli devono portare il peso. E c’è una gradualità nell’acquisizione di ciò che Gesù ci dice che ci consente di andare sempre più in profondità.
Nel medioevo, i grandi maestri spirituali dicevano: “Scriptura crescit cum orante”, cioè “La Bibbia cresce con colui che la prega”. E’ un’affermazione molto vera perché proprio grazie allo Spirito di Dio, che è l’ispiratore della Scrittura, noi che leggiamo e preghiamo la Scrittura con il suo aiuto, conosciamo sempre più profondamente quanto la Scrittura afferma e ci vuole rivelare.
La vita spirituale è un percorso che dura tutta la vita, non qualcosa di acquisito una volta per sempre. Ci sono delle verità, di noi stessi, di Dio, che ancora dobbiamo scoprire.
Se davvero desideriamo conoscere la pienezza della verità dobbiamo armarci di pazienza e umiltà.
Lo Spirito Santo conosce i nostri cuori, le nostre forze, la nostra storia e non ci carica di pesi che non possiamo portare. Egli ci conduce alla verità tutta intera, ma con quella giusta gradualità che sa dosare ogni cosa.

“Gesù, donami di entrare nel mistero d’amore che unisce te al Padre e allo Spirito.”

Buona giornata!