Menu Chiudi

OGNI AMORE AL SUO POSTO

Luca 14,25-33 .

In quel tempo, una folla numerosa andava con Gesù. Egli si voltò e disse loro:
«Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. Colui che non porta la propria croce e non viene dietro a me, non può essere mio discepolo. 
Chi di voi, volendo costruire una torre, non siede prima a calcolare la spesa e a vedere se ha i mezzi per portarla a termine? Per evitare che, se getta le fondamenta e non è in grado di finire il lavoro, tutti coloro che vedono comincino a deriderlo, dicendo: “Costui ha iniziato a costruire, ma non è stato capace di finire il lavoro”.
Oppure quale re, partendo in guerra contro un altro re, non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila? Se no, mentre l’altro è ancora lontano, gli manda dei messaggeri per chiedere pace. 
Così chiunque di voi non rinuncia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo».


Quante volte diciamo: amo mio marito, mia moglie, i miei figli, mia madre più di ogni cosa al mondo?
È forse la frase che chi ama ripete con più frequenza, spesso dimenticando che solo amando prima Dio più di ogni cosa al mondo si può vivere l’Amore con la “A” maiuscola!
Però attenzione, Dio non è egoista, non ci chiede di amarlo profondamente e di metterlo al primo posto perché non sopporta arrivare secondo!
Al contrario Egli vuole farci capire che, solo amando in Dio, amiamo davvero e diamo il giusto valore ad ogni relazione!
L’amore umano è spesso appesantito dalle nostre passioni e diventa un legame che non permette ai sentimenti di volare nel cielo della gratuità. Spesso chiamiamo amore ciò che, in realtà, diventa possesso, gelosia, desiderio di avere ciò che non ci appartiene.
Solo mettendo Dio al giusto posto, solo ponendolo come base di ogni rapporto, saremo certi di vivere relazioni affettive vere! Solo chi odia i propri amori comincia veramente ad amare chi gli sta accanto.

“Signore, libera dal desiderio di possesso che è il vero inciampo ad amare.”

Buona giornata!